Renzo Tramaglino perfetta guida letteraria!

Renzo, salito per un di que’ valichi sul terreno più elevato, vide quella gran macchina del duomo sola sul piano, come se, non di mezzo a una città, ma sorgesse in un deserto; e si fermò su due piedi, dimenticando tutti i suoi guai, a contemplare anche da lontano quell’ottava maraviglia, di cui aveva tanto sentito parlare fin da bambino.
Manzoni, I Promessi Sposi

È l’11 novembre 1628 e Renzo dalla campagna arriva per la prima volta a Milano. Proveniente da Monza, ancora nella campagna prima di arrivare alla Porta Orientale, Renzo volge uno sguardo al profilo del Duomo e, con nostalgia, a quello del Resegone e della sua Lucia. 

I Promessi Sposi: onere ed onore dei docenti e amore e odio degli studenti.

Io spesso cerco suzioni attuali per far entrare i miei alunni di terza in questa storia che per trama e linguaggio è sempre più lontana da loro.

Due modi per rompere il ghiaccio e appassionare ragazze e ragazzi a I Promessi Sposi

Il primo modo è la scoperta delle tappe percorse da Renzo, il personaggio più umano e più vivido del romanzo, in una passeggiata tra le vie di Milano in un’atmosfera molto letteraria.

Grazie all’esperienza di GeeTrips dal titolo “Alla Scoperta della trasformazione di Milano con Renzo Tramaglino” ho potuto portare in giro per il capoluogo lombardo i miei studenti che hanno seguito i passi di Renzo Tramaglino in un percorso che ricalca il passato di questa grande e moderna città che ai tempi della peste nera stava sprofondando nel caos.

Attraverso la lettura teatralizzata, io e miei ragazzi abbiamo potuto comprendere a pieno i cambiamenti di Milano dal passato del romanzo ad oggi.

Infatti lo stesso Renzo, transita per Milano due volte nello svolgersi delle vicende raccontate nell’opera manzoniana. In queste sue due visite percorre le strade di Milano con lo stupore e il timore del forestiero. A distanza di anni Renzo, ai nostri tempi, torna sui suoi passi per raccontarci la sua storia scoprendo una Milano completamente cambiata. Uno dei dettagli che più interessa i ragazzi poi è la parte dei tumulti, visto che abituati a guardare il telegiornale, spesso sentono parlare di manifestazioni e raduni che sono proprio diversi da quelli del ‘600, ma in molti casi sono mossi dagli stessi sentimenti e dagli stessi moti dell’animo umano.

GeeTrips poi permette di integrare l’esperienza con l’accesso a Casa Manzoni, di cui si possono visitare le stanze che hanno ospitato l’autore dell’opera: dalla camera da letto ancora integra e immutata, fino allo studio. Per noi poi, che veniamo dalla provincia di Como è stata importante la convenzione tra il portale è le ferrovie Trenord che ha permesso ai miei studenti di viaggiare con tariffe agevolate.

Il secondo modo che avvicina i ragazzi al mondo di Alessandro Manzoni e de I Promessi Sposi è la visione di questo divertentissimo video de “Gli Oblivion”, che con canzoni dei nostri tempi hanno creato una parodia esattamente in 10 minuti. Per gli alunni è un approccio esilarante, ma che permette in maniera scanzonata di conoscere d’impatto tutti i personaggi e le loro caratteristiche più importanti e preziose.

>>> scopri di più sull’esperienza GeeTrips “Alla scoperta della trasformazione di Milano con Renzo Tramaglino”<<<

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
Linda Fiumara

Autore Linda Fiumara

38 anni, insegnante di Scuola Secondaria di primo grado, digital copy, e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, trova meraviglioso il suono della campanella e il chiacchiericcio nei corridoi. Prova, e spesso ci riesce, a conciliare viaggi e vita scolastica.