5 step per organizzare la gita scolastica

Organizzare una gita scolastica non è un’operazione semplice.  Qui di seguito vi indichiamo quali sono i passi più importanti! Passo 1. Gli obiettivi educativi  Vanno stabiliti gli obiettivi educativi della gita pensando a come arricchirà il programma didattico, a che cosa impareranno gli studenti e come si svolgerà ogni fase, dal viaggio, alla visita di musei

Si parte: abbiamo tutti i documenti in ordine?

Siamo pronti per partire. Tutto è a posto e controllato…  e i documenti? Saranno in ordine? A volte i genitori sottovalutano questo aspetto perché abituati ad accompagnare personalmente il figlio minore garantendo la sua identificazione. Ma quando lui parte in gita scolastica come bisogna regolarsi? Cosa dice la legge: Tutti i partecipanti a viaggi o

Quattro passi alla scoperta del Barocco

Spesso il punto di partenza per una gita scolastica è un periodo storico, un grande artista o l’attinenza con il programma di qualche materia scientifica. E se si partisse dal Barocco? Tesori salentini: il mosaico di Otranto e il Barocco leccese Conosciuto da tutti per le sue acque cristalline, il Salento è anche una terra ricca

Gita in pullman, quali film far vedere?

Spesso se si guarda un film in classe si cattura l’attenzione degli studenti, che invece durante la classica lezione frontale sono più inclini a distrarsi.  Anche durante il viaggio in pullman di una visita d’istruzione, soprattutto se molto lungo, si può chiedere alla ditta di trasporti di utilizzare un mezzo dotato di schermo e dvd  per

Esperienze da non perdere: primavera è… cicloturismo!

Il cicloturismo  è sostenibile per l’ambiente e per una buona educazione ecologica. Dimostra ai ragazzi che la bicicletta è un buon mezzo di trasporto, anche per i loro spostamenti quotidiani. L’unica obiezione a una proposta di gita su due ruote potrebbe arrivare dai genitori che temono per la sicurezza dei figli. È importante comunicare alle