Rafting per le scuole

Rafting per le scuole, come lanciarsi nella natura

Da alcuni anni nella mia scuola abbiamo deciso di trasformare la gita di fine anno, per la classe prima della scuola secondaria di primo grado, in un’uscita all’inizio primo quadrimestre. Questo perché le attività all’aria aperta e aggreganti aiutano la formazione del gruppo classe. E tra queste c’è proprio il rafting.

Il rafting è uno sport a contatto con la natura che consiste nel discendere un fiume a bordo di zattere di gomma. Il rafting, come attività di team building, impone di  affrontare le rapide tutti insieme e richiede coordinamento e concentrazione. L’esperienza del rafting, per gli alunni, è di forte impatto emotivo, aggrega il gruppo nelle difficoltà e è un’opportunità per sperimentare la gestione del rischio e dell’incertezza.

In più il rafting impone di approfondire altre tre tematiche importanti per le scuole:

  • Il contatto con la natura.
  • Il piacere di fare sport.
  • La conoscenza del territorio.

Ecco che grazie a GeeTrips vi propongo alcune esperienze in giro per l’Italia disponibili soprattutto nel periodo autunnale e primaverile!

Alla scoperta delle acque del Toce

Con partenza da Ornavasso (VB), i bambini della scuola primaria e i ragazzi della scuola secondaria proveranno il brivido di una discesa in gommone nelle acque del Toce, godendo delle verdi e rigogliose bellezze . Prima della partenza seguiranno una lezione teorica sulla sicurezza e sulle tecniche da utilizzare durante la discesa. All’imbarco sarà fornita loro l’attrezzatura tecnica, che consiste in un casco e un salvagente.

Durante la discesa in gommone gli studenti saranno accompagnati da Guide e Tecnici qualificati con brevetto F.I. Raft e, per maggior sicurezza, saranno coperti da assicurazione RC. Unico prerequisito, a parte lo spirito d’avventura, è saper nuotare!

Cliccate qui per tutte le informazioni!

Slalom tra i sassi sul corso dell’Aventino

Abruzzo Rafting, nel Parco della Majella, farà provare ai ragazzi il brivido di una discesa in gommone lungo il corso del fiume Aventino, in uno slalom naturale e affascinante in mezzo ai sassi.

I gommoni ospitano 6 persone, e prima della partenza gli studenti saranno attrezzati di muta, casco e salvagente.  Lo scopo di questa attività è aumentare la coesione di gruppo e il team spirit, tra sfide e difficoltà da superare, momenti di analisi, riflessione e confronto durante una fase di debriefing. Il tutto vissuto all’insegna dell’avventura e del divertimento.

Cliccate qui per tutte le informazioni!

Tra boschi e fiume con la bussola alla mano

Con partenza dalla base di Scopello (VC) i ragazzi, a partire dalla quinta primaria, saranno guidati in sentieri immersi nel verde della Valsesia, imparando ad orientarsi tra pascoli, boschi di pino, faggio, larice e le rive del fiume Sesia.

Prima dell’avventura nella natura verrà insegnato loro come leggere una mappa geografica e i suoi simboli e orientarla con l’aiuto di una bussola. L’attività di orienteering sarà strutturata come una caccia al tesoro: prima di giungere al traguardo finale, dovranno cercare svariate tappe segnalate sulla cartina, registrando il passaggio con i timbri che troveranno appesi alle “lanterne” (punti di controllo colorati posti a terra). A questa attività può, anzi deve, essere abbinata quella di rafting, in modo che i bambini e i ragazzi, siano veramente immersi nella natura e nella magia di un fiume come il Sesia.

Cliccate qui per tutte le informazioni!

Acquatrekking e l’ambiente fluviale

L’acquatrekking è una nuova forma di escursionismo che permetterà alle classi della scuola secondaria di primo grado e secondo grado di scoprire la natura in modo originale e coinvolgente. Una volta calzati i waders, tipica tuta con stivali gommati usata dai pescatori, partiremo dal comune di Viggianello (PZ) alla volta del Parco Nazionale del Pollino, dove esploreremo l’ambiente fluviale risalendo controcorrente le acque del Mercure tra anse, cascate e tratti da percorrere a piedi sui sentieri che si snodano vicino alle rive del fiume.

Il percorso escursionistico ci permetterà di osservare flora, fauna e geologia dell’ambiente fluviale in perfetta comunione con la natura.

Cliccate qui per tutte le informazioni!

Rafting per 16 km sul fiume Lao

L’attività didattica si svolgerà sul fiume Lao a Laino Borgo, e consiste in un percorso di 16 km in cui provare l’esperienza del rafting partendo dal Centro Canoa e Rafting Lao Pollino per arrivo al Ponte di Legno in località Campicello passando per il Canyon di Laino Borgo. In un susseguirsi di rapide e luoghi incantevoli dove il tempo sembra essersi fermato i ragazzi incontreranno gli abitanti più suggestivi del fiume Lao e ascolteranno le storie su briganti, demoni e folletti.

Questo percorso con la sua varietà di specie vegetali e le sue pareti alte 100 metri viene definito dagli esperti di settore uno dei percorsi rafting più belli d’Europa.

Cliccate qui per tutte le informazioni!

Buon rafting!

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
Linda Fiumara

Autore Linda Fiumara

38 anni, insegnante di Scuola Secondaria di primo grado, digital copy, e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, trova meraviglioso il suono della campanella e il chiacchiericcio nei corridoi. Prova, e spesso ci riesce, a conciliare viaggi e vita scolastica.